Artep
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Il blog di tè e caffè

 
Ti diamo il benvenuto nel blog di Artep.
Qui potrai trovare informazioni e approfondimenti sulle caratteristiche e sulle proprietà benefiche dei diversi tipi di tè, infusi e caffè che proponiamo nel punto vendita.
 
 

> Cosa è Karkadè

Cosa è Karkadè

Share on Facebook
Tweet

Hibiscus sabdariffa
è una pianta appartenente alla famiglia delle Malvaceae, ha portamento cespuglioso e può raggiungere i 2,4 m di altezza. I calici carnosi di colore rosso sono edibili e sono utilizzati come fonte alimentare per la preparazione di una bevanda che prende il nome di karkadè (o carcadè).
Le foglie possono essere consumate fresche in insalata. La raccolta dei calici da cui si
ricava la tisana avviene manualmente. In natura è rappresentata da più di 200 specie ed è coltivata in tutto il mondo per la sua bellezza estetica, a scopo terapeutico e come comune uso di bevanda viene utilizzata solo la specie Sabdariffa.
Benefici

Nei paesi di origine (Africa, Asia e America centro-meridionale), i suoi benefici sono conosciuti
fin da tempi antichissimi. É una delle piante note nella medicina ayurvedica per la cura di varie patologie e disfunzioni fisiologiche. É da sempre utilizzata per l’abbassamento della pressione sanguigna e per le sue proprietà antiossidanti, disinfettanti e antinfiammatorie, in quanto ricca di antociani, acidi organici, minerali (tra cui il ferro) e vitamine. L’ibisco viene anche usato per ridurre la sudorazione, ridurre l’eccesso di peso e stimolare la memoria.
Agisce positivamente anche sul sistema cardiovascolare.
Come si prepara

La bevanda al karkadè si prepara come una normale tisana per infusione. Mettendo in una tazza 2 cucchiaini di fiori essiccati aggiungendo acqua bollente e lasciando a infusione per 5-10
minuti. Una volta filtrata si ottiene un infuso di un colore rosso intenso e con suo caratteristico
e gradevole gusto acidulo. Se gradite dargli un tocco più “dolce”, potete aggiungere un
cucchiaino di miele. Può essere degustata calda oppure come una deliziosa bevanda estiva
rinfrescante.

> Tè estivi Macerata

Tè estivi Macerata

Share on Facebook
Tweet

Verso la metà del secolo scorso in Europa centrale e soprattutto in Germania, si studiarono nuove bevande da potersi consumare calde, per alleviare le rigide temperature invernali, o fredde per mitigare l'arsura dell'estate che non contenessero sostanze eccitanti. Si pensò così alla infusione della frutta dalla quale si poteva ottenere una bevanda naturale e priva di controindicazioni. Nacquero così gli infusi di frutta. Oltre alla frutta, presente in piccoli pezzi sminuzzati, vennero aggiunti fiori di carcadè (ibisco) in grado di conferire alla bevanda una viva colorazione rossa. Da allora gli infusi di frutta hanno acquisito sempre maggiore notorietà e in alcuni casi sono addirittura riusciti a scalzare il consumo di tè. Gli infusi di frutta sono a base di sostanze naturali e si possono consumare senza alcuna limitazione poiché dissetano e rinfrescano piacevolmente. Si possono preparare sia caldi sia freddi. Inoltre, contengono una considerevole dose di vitamina C la quale è un ottimo antiossidante e aiuta a prevenire le sindromi influenzali e le malattie da raffreddamento. È possibile anche mangiare alcuni pezzi della frutta presente negli infusi poiché si tratta di frutta secca. Gli infusi si possono anche miscelare con alcool per ottenere eccellenti cocktail. L'infuso è una bevanda adatta a tutti: bambini, giovani e anziani in quanto non contiene né zuccheri aggiunti, né calorie, né sostanze stimolanti, come la caffeina. Numerose sono le combinazioni che gli infusi possono offrire grazie anche all'enorme varietà di frutta presente in natura. Gli infusi di frutta solitamente sono composti da 4 elementi base essiccati: ibisco, rosa canina, scorza di arancia e mela.


Ibisco: conferisce all'infuso un colore rosso intenso ed un sapore gradevolmente acidulo, rinfrescante e dissetante.

Rosa canina: contiene un'alta quantità di vitamina C naturale.

Scorza d’arancia: dona all'infuso un gusto leggermente amarognolo.

Mela: non influenza il colore dell'infuso, ma lo rende un po' più dolce e così compensa l'acidità dell'ibisco.


Di seguito ti proponiamo la ricetta di uno dei migliori tè estivi a Macerata per affrontare il caldo:


MIAMI  ICE  TEA

RICETTA

Ingredienti: (per 1 litro di tè freddo)

• 500 ml di acqua

• 8 cucchiaini di Miami Ice, art. 22686

• 5 cucchiai di sciroppo di fragole

• 1 cucchiaio di succo di limone

• cubetti di ghiaccio (0,5 l)

• Decorazione: foglie di menta fresca

Preparazione:

Preparare un'infusione di 500 ml di acqua bollente e 8 cucchiaini colmi della miscela di tè alla frutta Miami Ice e lasciarlo riposare per 10 minuti. Filtrare, mettere i cubetti di ghiaccio in una brocca grande (circa 1,5 l) e versare il tè preparato sui cubetti di ghiaccio mentre è ancora caldo. Mescolare in modo che il tè si raffreddi rapidamente e in modo uniforme. Aggiungere 5 cucchiai di sciroppo di fragole e il succo di limone. Alla fine mettere un po’ di foglie fresche di menta nella brocca ed eventualmente per decorare i bicchieri.